Mese: Dicembre 2018

Cambiamenti climatici

Cambiamenti climatici?

L’anno scorso fece molto parlare una relazione del prof. Zichichi sui cambiamenti climatici.

Affermava che l’innalzamento delle temperature Γ¨ una bufala e che il vero problema Γ¨ il NOx.

Ora, io non sono un esperto di cambiamenti climatici e la notizia nascondeva alcune bufale che hanno creato un po’ di battibecchi tra professori universitari, ma di quello ce ne frega veramente poco.

Quello che ci interessa Γ¨ che la casa elettrica non produce NOx, e su questo non vi Γ¨ ombra di dubbio.

Ma cos’Γ¨ il NOx?

Te lo prendo direttamente da Wikipedia, che lo spiega in modo semplice e chiaro:

La sigla (NOx) identifica in modo generico gli ossidi di azoto che si producono durante una combustione che avvenga utilizzando aria: dalla caldaia a condensazione, dalla stufa a pellet, dal camino a legna, dal motore delle automobili, dalle centrali termoelettriche e da tutto il resto che non ho menzionato.

Ora, sempre secondo Wikipedia che in questo caso (e in molti altri) ha fatto un lavoro eccezionale, vi riporto la parte di effetti nocivi:

Gli ossidi di azoto, sono sostanze inquinanti dell’atmosfera e aggravano le condizioni dei malati di asma, bambini e chi soffre di malattie respiratorie croniche o di malattie cardiache.

Superate le 100 ppm insorgono problemi nella respirazione polmonare ed edemi polmonari, mentre giΓ  con 15 ppm si ha irritazione delle mucose e degli occhi, mentre la presenza nell’aria Γ¨ avvertibile a 3 ppm con un odore pungente.

Tra gli effetti a lungo termine si possono annoverare le alterazioni polmonari a livello tessutale e cellulare.

In presenza di radiazione solare possono reagire con l’ossigeno formando ozono e altri composti del cosiddetto smog fotochimico se in presenza anche di idrocarburi incombusti.

Ecco, l’elenco continua ancora ed Γ¨ veramente lungo, ma il concetto che vorrei fosse divulgato Γ¨ uno solo: le caldaie, la legna ed il pellet sono apparentemente green, ma nascondono un’arma a doppio taglio, ovvero quella della produzione di NOx.

Come dico sempre, la legna Γ¨ bella da utilizzare di rado, ma non potrai e non deve sostituire una termopompa professionale.

La settima regola

La settima regola

Il consulente professionista, alla fine del lavoro, consiglia al cliente una strada o un prodotto invece di altri, ma deve condividere i motivi.

Se ti consiglio un riscaldamento radiante, un aeroconvettore da incasso o se ti porto a realizzare un foro per installare un ricircolo dell’aria automatico, devi saperne i motivi.

Non si scelgono i prodotti in base alla disponibilitΓ  a magazzino o alla presenza in catalogo, quello Γ¨ un lavoro da venditori.

Se sei un consulente serio hai un panorama dei prodotti da consigliare in base alle necessitΓ  molto piΓΉ ampio e devi continuare a tenerti aggiornato per non rimanere indietro.

Se hai il catalogo e basta, sei solo un venditore, punto!

La settima regola

Impianti domestici

Impianti domestici

Quando pensi alla tua nuova casa, il ragionamento non cambia.

Che tu preferisca gli standard Casa Clima, che tu voglia adottare le strategie di Passive House, non puoi sbagliare.

Quando pensi agli impianti di casa tua, non fare come hanno sempre fatto, altrimenti otterrai sempre i soliti risultati mediocri che poco si sposano col futuro green che sogni.

Se vuoi ottenere il massimo dai tuoi impianti domestici, ottimizzando il budget, senza accettare compromessi.

Chiedi l’analisi telefonica e inizia il percorso che ti accompagnerΓ  a vivere senza bollette.

La sesta regola

Essere un consulente per impianti domestici vuol dire pensare in modo flessibile e aperto ai futuri cambiamenti, sia per il progetto che prende forma sia per le soluzioni da proporre al cliente.

In un mondo che cambia alla velocitΓ  della luce, i consumi di energia possono variare in men che non si dica e, in fase di progettazione di una nuova casa non Γ¨ un aspetto da sottovalutare.

Pensare in modo separato gli impianti domestici e realizzare il compito per casa come una volta Γ¨ sempre piΓΉ un problema. Quello che apparentemente Γ¨ un risparmio nasconde spese energetiche folli che non possiamo piΓΉ permetterci.

La sesta regola

configuratori online

La truffa dei configuratori online

Ogni giorno troppe persone cercano informazioni precise e delicatissime in rete, ma la colpa non Γ¨ loro, e nostra!

Se sei un professionista che si arrabbia perchΓ© i clienti non capiscono un tubo, non Γ¨ colpa di clienti, ma Γ¨ colpa tua perchΓ© non hai ancora capito il cambio epocale che stiamo vivendo.

Se vuoi che le persone ti capiscano cerca di parlare in modo semplice e comprensibile ad un bambino di 6 anni, perchΓ© se parli al tuo cliente come faresti al tuo collega di ingegneria aerospaziale, non aiuterai mai la persona che ti si siede di fronte.

Se sei un professionista del settore e vuoi invertire la rotta, inizia a parlare in modo semplice e comprensibile.

Se sei un cliente prossimo a ristrutturare casa o a costruire da zero, scopri i 3 servizi che ho creato per guidarti nell’avventura, seguendo una mappa precisa, che evita il 99% degli errori.