termopompa

Alla fine, è arrivata lei…

Se posso scegliere, preferisco seguire il cantiere sin dall’inizio per evitare piccoli errori o scongiurare abitudini che possono creare problemi in futuro, ma a volte arrivo lungo.

Nel senso che vengo chiamato alla fine a fare il mio lavoro, quando parte dei giochi sono stati fatti e qui il compromesso purtroppo salta sempre fuori.

Ma guardo sempre il lato positivo.

In questo caso, in una villetta a schiera, in un piccolo giardino che prenderà forma quando sarà il suo momento, abbiamo scelto una termopompa un po’ diversa dalle altre, che in questi contesti non senti nemmeno girare, neanche quando produce acqua calda sanitaria.

Purtroppo l’angolino non era il suo e ora dovranno inventarsi qualcosa per nascondere il lavoro di riadattamento, ma lei fa la sua figura, piace al committente e piace anche a me.

All’inizio era arrivata bianca, con i profili color acciaio, ma gli abbiamo cambiato il vestito in corsa e in effetti nera non è niente male in questo contesto.

E tu, pronto a scegliere il colore?

termopompa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *