Dovete fare sempre più attenzione

Dovete fare sempre più attenzione

  • 12 Marzo 2020

Negli anni passati, la spinta economica per aumentare le rinnovabili anche nel nostro paese, ha fatto nascere un esercito di venditori d’assalto.

Sono partiti con il vendere pentole e coperte porta a porta, poi sono diventati dei venditori di impianti fotovoltaici e ora diventeranno venditori di pompe di calore.

Ti abbordano in due modi, o tramite le fastidiose telefonate a casa che ti promettono un miracolo se apri la porta a qualcuno, o rispondendo alla richiesta dell’ennesimo preventivo gratuito.

Ma credo che tu questi approcci “vecchio stile” li conosca già, quindi inizi la tua ricerca su Internet, scoprendo un mondo parallelo.

E anche qui purtroppo, il venditore di turno lo fiuti ad un Km di distanza, ma ormai si nascondono talmente bene che quasi quasi fregano anche me.

Stranamente sono diventati tutti consulenti esperti, sono diventati tutti consulenti professionisti e si inventano persino le autocertificazioni pur di mettere piede a casa tua.

Da quello esperto di tutto, che a mio avviso è l’evoluzione del tuttologo da bar in veste digitale, al supereroe degli installatori che ti garantisce il progresso e usa macchine e sistemi che puzzano di vecchio ancor prima di uscire dalle aziende.

Io ve lo dico col cuore in mano, perché poi arrivate a chiedermi aiuto a giochi fatti e non posso più far nulla per aiutarvi, fate attenzione!

Non bastano un paio di selfie su Instagram per diventare un consulente energetico.

Non basta fare un corso per avere la spilla di professionista sul petto e camminare a petto gonfio per sentirsi superiori.

Non bastano 3 video su YouTube e nemmeno basta frequentare un autoproclamato “massimo esperto di rinnovabili” per intraprendere la via del consulente.

Ci vuole una cosa che tutti si dimenticano di comunicare, perché riguarda un lato umano che molti non vorrebbero mai mostrare, per non fare a cazzotti col proprio ego.

Se sei un professionista esperto, accetta di mettere in dubbio tutto quello che sai appena ne hai l’occasione. Quello che ti rimarrà volta dopo volta, sarà sempre meglio della volta precedente.

Ma questo, quelli che si definiscono professionisti o che pensano di diventarlo perché hanno in mano un attestato, non lo capiranno mai.

Voi però, prima di tutto, chiedeteglielo.

Leave a Comment:

>