Facciamo in brindisi

Facciamo un brindisi!

I numeri nella schermata dicono tutto e niente, dicono tutto se conosci l’involucro e gli impianti che ci sono dietro, dicono niente se non sai a cosa si riferiscono.

Ma sono numeri, e come tali vanno interpretati.

La casa è una ristrutturazione, dove le finestre sono nuove ma manca ancora il cappotto termico e siamo in Trentino.

Gli impianti sono fatti a modo mio, dalla centrale termica al radiante con VMC, livellina 2 cm sopra tubo e ieri mattina ha nevicato.

Temperature interne sempre stabili, ogni stanza ha la sua temperatura impostata e in famiglia sono in 5, che per una pompa di calore vuol dire badare al riscaldamento e alla produzione di acqua calda sanitaria.

Mentre scrivo questo post, in parallelo mi sto mandando qualche WhatsApp con il cliente, alle 6.17 di stamattina il primo.

Sì, io non sono normale, ma alle 6.15 mi sveglio e iniziano le mie giornate lavorative. Il motivo per cui ci scriviamo è semplicissimo.

Finalmente la macchina ieri ha fatto uno sbrinamento, si è decisa a fare un inversione di ciclo mentre nevicava, e questo è il motivo per cui possiamo brindare.

Lo so che molti sono increduli e non lo percepiscono, ma è come il piatto di uno chef stellato. Se gli ingredienti sono buoni e cucini a modo il piatto, ottieni le stelle Michelin.

Io non ho stelle e non so se nel mio settore ci sia qualcosa di simile, ma le soddisfazioni e le gioie dei nostri clienti bastano e avanzano, valgono più del resto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *