Il pericolo delle opinioni

Il pericolo delle opinioni

Ci faccio di quelle risate!

Capita sempre di leggere qualche discussione dove prima o dopo compare la fatidica domanda: “È meglio il prodotto A o il prodotto B?”

Non sarebbe sbagliato il concetto, ma…

Per capire le differenze tra i prodotti, bisogna avere cognizione di causa della materia e conoscere i tecnicismi che in quel campo o in quel settore possono fare la differenza, bisognerebbe capirci più di qualcosa.

Ma ai giorni nostri così non sarà mai, tutti si esprimono su tutto e mentre ieri erano esperti di un argomento con laurea ad honorem sul motore di ricerca, domani lo saranno anche nel mio settore con una seconda laurea conseguita sullo stesso media.

Capiamoci, non è polemica, anche perché a me cambia veramente poco. Di sicuro qualcuno in più chiederà il mio aiuto dopo, ma ahimè la porta sarà chiusa.

Però è curioso che tutti vogliano dare comunque una risposta, magari completamente al di fuori della domanda principale fatta dal malcapitato di turno, e ognuno cerchi di prevalere sull’altro.

Diciamo che vedere 4 o 5 peccati capitali al colpo oramai è un abitudine, e ogni volta ne immagino il finale, che sembra già scritto.

In ogni caso, le persone cercano un etto di opinioni e poi ne portano a casa un Kg, ma come le cucineranno e come le conserveranno?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *