Le 4 fasi della climatizzazione

Le 4 fasi della climatizzazione abbinata ai sistemi radianti in pianura padana

La più semplice è la ventilazione, la fase 1, nell’esagono verde avviene il recupero del calore estratto dalla casa, che viene trasmesso all’aria fresca che si aspira dall’esterno.

Poi c’è la fase 2, ovvero la deumidificazione e/o integrazione al raffrescamento. Basta alimentare la batteria con acqua a 15° e in automatico o si attiva solo il ciclo isotermico, cioè la deumidificazione dell’aria, o si attiva la batteria aggiuntiva che raffresca gli ambienti.

Nelle condizioni peggiori possono anche lavorare entrambi contemporaneamente.

La fase 3 è il free cooling ovvero il fresco gratis. Si attiva quando la richiesta di temperature gradevoli viene aiutata dall’aria esterna, e spesso quando a casa ci sono ospiti. Aumenta l’umidità e la temperatura, la macchina lo sente e bilancia in automatico le temperature.

La 4 fase è l’acuto del sistema, come quando in un concerto tutti gli strumenti suonano all’unisono le note più alte, il culmine del lavoro per questo simpatico aggeggio che si chiama ventilazione meccanica con recupero di calore e batteria aggiuntiva.

La ventilazione meccanica è attiva e contemporaneamente il circuito frigo è al servizio della deumidificazione, ma anche la batteria di raffrescamento chiama e viene gestita la capacità di raffrescamento della macchina.

Ecco, a queste fasi serve una progettazione e una posa delle canalizzazione e delle bocchette ad hoc, ma per i nostri climi, abbinata ai sistemi radianti, è la scelta migliore!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *