L'ibrido che... mi piace

L’ibrido che… mi piace!

Sai che se mi nomini un sistema ibrido esce tutto il mio brutto carattere di getto, tuttavia oggi c’è un abuso del termine e un paio di ibridi mi piacciono.

Tipo quello che vedi in foto, un circolatore che uso per i rilanci nei sistemi radianti, in configurazione PWM 1, ovvero con la possibilità di variare la portata dell’acqua per mantenere constante il delta tra mandata e ritorno.

È un giocattolino un po’ delicato da gestire, ma promette di migliorare notevolmente la resa dei sistemi radianti e di mantenerla costante con l’aprirsi ed il chiudersi dei circuiti, relegando l’intera gestione all’algoritmo che controlla il benessere in casa.

Nella foto al posto del tappo grigio sulla parte arancione manca la valvola di miscelazione a tre punti, la monterà l’installatore, assieme al circolatore ibrido è l’elemento che regola la temperatura di mandata del radiante in inverno ed in estate.

Con questo componente attivo e tarato ad hoc, possiamo spremere al massimo tutti i sistemi radianti e puntare direttamente alla classificazione in tripla A del sistema, con un paio di altri trucchetti del mestiere.

Certo che, se invece di chiamarlo circolatore ibrido lo avessero chiamato circolatore PWM 1, non mi sarebbe dispiaciuto, ma ne intuisco i motivi.

No photo description available.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *