Meglio un uovo oggi o una gallina domani

Meglio un uovo oggi o una gallina domani?

Meglio accedere al 50/65% oggi, senza tante complicazioni e senza tutti i timori di chi naviga alla cieca o meglio aspettare che tutto venga chiarito e sperare che le promesse siano mantenute?

Non lo so, non so rispondere nemmeno io alla domanda, ma essendo in prima linea inizio ad intuire che la manovra di facciata, non potrebbe essere smentita perché avrebbe un impatto negativissimo su chi l’ha costruita, ma trova comunque modo per essere ridimensionata.

Ora, come andrà a finire lo sapremo nei prossimi mesi, non di certo domani, probabilmente ne parleremo a settembre e ci accorgeremo di tante cose belle e brutte.

Ma per un settore che ha voglia di ripartire e molti clienti che sono alle prese con la loro ristrutturazione di casa, non si può attendere per l’ennesima volta che qualcuno metta una toppa all’ennesimo bastone tra le ruote, dobbiamo andare avanti.

A questo punto, meglio prenderci il 50% di detrazione sul fotovoltaico e tenerci lo scambio sul posto.

Puntare al 65% sulla parte termica, che comprende tutti i lavori per l’impianto di riscaldamento, senza esclusione alcuna.

Certo, ritornano in 10 anni e la cifra da investire la dovete avere in mano, come anche l’irpef da detrarre, ma ve lo avevo già anticipato.

Ad oggi, questo rilancio lo vedo solo come l’ennesima occasione sprecata che più che un favore ci fa un danno, ma tanto ci hanno detto che è gratis…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *