Neve e pompe di calore

Va che bellina. Questa è una delle foto più belle che mi hanno mandato, direttamente da Bergamo city, in val Seriana, pompa di calore e pupazzo di neve, ahhhh no?

Il sistema lo abbiamo acceso giusto poco prima dell’arrivo del freddo, ho mostrato anche le foto della centrale termica e ci ho fatto anche un video per dare qualche (spero utile) consiglio a chi mi segue.

Tra l’altro opera realizzata da due professionisti locali che ho conosciuto e seguito in questa occasione, e felice di averlo fatto perché ho dialogato con due persone molto valide che ho già consigliato ad altre richieste locali.

Ma tanto per darvi un’idea semplice, la casa è di 2 piani più mansarda abitabile dove c’è una bellissima camera da letto con bagno padronale.

Costruzione non recentissima, quest’anno abbiamo solo realizzato tutti gli impianti, l’involucro è circa del 2010, ha una storia sua.

20/21 gradi costanti in casa, acqua calda in abbondanza con tanto di ricircolo attivo, VMC che fa il suo lavoro e sensori che monitorano tutto gestendo temperature e ottimizzazioni.

Oh, persino li pupazzo di neve ride.

Gli avevano detto che con la neve la pompa di calore non riscaldava, in una zona freddina come quella poi… Ma si è girato e sta vedendo la vetrata di casa, dove dentro hanno le maniche corte e sembra che il calore non manchi.

Lascia un commento

>