Non fate i furbi

Non fate i furbi

Fatico a capire quando…

Quando avete costruito casa, magari non avete dichiarato agibili tutti i locali per pagare meno tasse negli anni successivi, oggi però ve la prendete perché è un’irregolarità e vorreste accedere all’ecobonus.

Nella piantina iniziale tutta quella parte di casa era un magazzino non riscaldato, ma nella realtà è l’appartamento dove vive un familiare e vi arrabbiate additando lo Stato come ingiusto perché non potete fare i lavori gratis.

Oppure, consci che magari sarebbe anche il momento di mettere in regola l’abuso prima di fare qualsiasi cosa, ti lamenti perché devi spendere tot mila euro per sanare e sono troppi soldi.

Non che debba giudicare a tutti i costi, ma fossi in voi cercherei di sanare il sanabile senza dire niente a nessuno e basta. Perché la situazione fino ad oggi conviene sempre e solo a voi, non allo Stato.

E non è un benefit avere una casa con un abuso, è un problema da risolvere, e molto probabilmente lo diverrà anche per le detrazioni tradizionali al 50% o al 65%, quindi prendetene atto e iniziate.

Inutile etichettare gli altri come cattivi o ingiusti.

E soprattutto non chiedete a chi firma le conformità di chiudere un occhio, quando un’ora prima vi siete quasi arrabbiati perché non riuscite a capire come mai non ci sono assicurazioni per voi.

Almeno siate coerenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *