Non mi resta che accenderla

Mentre si fanno gli ultimi ritocchi alle pareti, alle finestre e si ultima l’aspetto edile della casa, anch’io mi porto avanti con il collaudo dell’elettronica e intanto setto i sensori.

Non ho tutte le foto e le schermate, ma qui sarà divertente la regolazione, perché comandiamo 5 pompe di rilancio a seconda della stagione e della richiesta degli ambienti.

Sarà anche bello vederlo partire nel pieno della stagione invernale, per vedere in quanto tempo l’impianto va in temperatura partendo la prima volta con tutta la massa fredda.

Insomma, appena pigiamo il tasto rosso e diventa verde, sarà bello leggere numeri, interpretarli, variare qualche set point e aggiustare qualche numero qua e là per trovare la curva più dolce e mantenere temperature gradevoli in casa.

Qui il prossimo passo è sfiatare tutta la parte idraulica, controllare collettori e circolatori, tarare i flussi d’aria della ventilazione meccanica e aspettare qualche giorno.

Da li in poi, credo che per qualche giorno mi potrebbe venire una leggera emicrania quando devo controllare e leggere quei numeri, ma come dice un amico, meglio stanchi che annoiati!

E mentre questo volge al termine, molti altri iniziano, molti sono lì lì per muovere le prime pietre e altri lo saranno a breve. È una ruota che gira, mai fermarsi e avanti tutta.

Lascia un commento

>