Perché incentivare una fonte non ecologica

Perché incentivare una fonte non ecologica?

  • 11 Marzo 2020

Perché continuare a sostenere con il conto termico legna e pellet, che sono i nemici giurati del nostro benessere?

Sono in molti a sostenere che la legna e il pellet siano green, ecologici, amici dell’ambiente e chi più ne spara meglio è.

Ma l’unica legna davvero pulita e amica dell’ambiente, è quella piantata a terra, quella che da ragazzini alle elementari ci faceva scoprire le foglie colorate e la fotosintesi clorofilliana.

Ora, non entro nel merito di cosa succede con la combustione e del più o meno male che fa ai nostri polmoni, chi afferma il contrario lo fa solo per puro interesse.

E infatti, legna e pellet sono una lobby abbastanza forte da combattere, ma basta fare informazione. Almeno i clienti, che oggi cercano un minimo di informazione prima di spendere il loro denaro, possono sapere.

Mi accontento di questo: portare un pizzico di sapere in più a chi deve investire responsabilmente il proprio denaro.

Oggi vorrei fare una domanda e sapere cosa ne pensate anche voi. Se togliessero gli incentivi a legna e pellet, sareste ancora lì a valutarli e/o a consigliarli ai vostri amici e/o clienti?

Io lo do per scontato, ma devo fare anche la seconda domanda: lo avete capito che usando termopompe serie, raggiungiamo tranquillamente tutte le temperature che ci servono per riscaldare i termosifoni senza usare il fuoco?

Leave a Comment:

>