consulenze per il 2021

Potete già pensare al 2021

Ho un paio di notizie da darti, che puoi etichettare come brutte o belle a seconda di come le prendi, ma sono e rimangono solo notizie.

La prima è che il processo intero che mi porta da un’analisi a una realizzazione, che sia un semplice retrofit o che sia una ristrutturazione, è tutto fuorché semplice e breve.

Vengo a conoscerti per capire in modo chiaro e semplice l’obiettivo che vuoi raggiungere in quella che sarà la tua nuova casa.

Lo condivido con i miei tecnici per analizzare lo stato di fatto e trovare una soluzione per il restauro o per la nuova costruzione.

Lo metto nero su bianco per mostrarlo anche a te con i costi ed il da farsi per arrivare alla meta senza troppi pensieri.

Poi arriva il momento in cui si decide di proseguire insieme e iniziano i progetti e le condivisioni di informazioni tipiche di cantiere.

Poi arriva la posa in opera e la partenza fisica delle lavorazioni, dove devo dare le prime info elettriche e idrauliche ai professionisti che eseguono l’opera.

Poi si arriva al collaudo del sistema che si articola in due fasi, la prima sulla parte idraulica e la seconda sulla parte elettrica.

Per finire, arriva il momento in cui dal divano di casa mia o dal mio ufficio, mi collego con il tuo sistema da remoto e ne perfeziono i parametri.

Tutto bello vero?

Ci credo, ma visto che non parliamo di due minuti o di una toccata e fuga, ahimè per quest’anno siamo arrivati a tappo, o come si suol dire, continuano le consulenze ma di spazio per nuovi lavori da fare, ce n’è veramente poco.

Mi spiego meglio, prima che nascano 1000 domande!

Le consulenze per le ristrutturazioni e per le nuove abitazioni continuano, sono cantieri che si riescono a gestire con altri professionisti e in genere mi permettono di avere tutto il tempo che serve per lavorarli al meglio.

I retrofit, ovvero il cambio caldaia con una pompa di calore, diventano un problema.

Oramai i tempi sono stretti e da qui a fine ottobre gli slot a disposizione dei miei tecnici sono pieni, quindi possiamo solo seguire squadre esterne.

Possibilissimo ma da mettere in conto sin da subito, perché come potete intuire la precedenza va ai clienti con cui ho già fatto i primi passi, com’è naturale che sia.

Per farla semplice, ben vengano i progetti 2021, ma per il miracolo targato 2020 non credo che riusciremo ad attrezzarci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *