Saluti da Genova

Io chiedo le foto sotto la neve e ogni tanto continuano ad arrivarmi, mi fa davvero piacere per tanti motivi.

È un modo per sapere che va tutto bene, anche se monitoro da remoto le macchine in funzione, è anche un saluto che fa sempre piacere tra me e i clienti che ci hanno scelto, è sempre un modo per rimanere in contatto.

In questo caso la pompa di calore è andata in sostituzione ad una caldaia a legna ed uno scaldino elettrico istantaneo per l’acqua calda.

Va beh, sta facendo il suo lavoro insomma, inutile far paragoni con progetti sbagliati o prodotti scadenti, credo che oramai lo avete capito.

Invece mettetevi nei panni della termopompa.

Lei è li che si gode il panorama delle colline, mentre viaggia regolarmente pian piano, senza scossoni e senza dover accelerare improvvisamente per poi dover frenare di colpo.

Ecco, se potete immaginare con un po’ di fantasia una situazione simile, sappiate che siete fortunati ed avete un sistema che risponde perfettamente all’impianto e al progetto.

Se invece vi immaginate di essere una pompa di calore costantemente accesi al massimo o spenti, purtroppo ho due brutte notizie.

Se siete per on/off avete bisogno di un restyling, se non modulate mai vi serve un miracolo.

E come sempre, poi non dite che non ve lo ha detto nessuno.

Lascia un commento

>